Imprès des de Indymedia Barcelona : http://barcelona.indymedia.org/
Independent Media Center
Calendari
«Març»
Dll Dm Dc Dj Dv Ds Dg
            01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Accions per a Avui
19:00

afegeix una acció


Media Centers
This site
made manifest by
dadaIMC software

Veure comentaris | Envia per correu-e aquest* Article
Anàlisi :: altres temes
El relato oficial del coronavirus oculta una crisis sistémica
13 mar 2020
11/03/2020 / El nuevo coronavirus (SARS-Cov-2) tiene muchas caras. La faceta relacionada con la salud lleva semanas siendo minuciosamente examinada, o mejor dicho escrutada, por los medios de comunicación. Desde la última semana de enero hasta el momento de escribir este texto, el 9 de marzo, el coronavirus ha infectado de forma reconocida a más de 114.000 personas en más de 100 países, ha causado la muerte de más de 4.000 individuos, y es más que probable que varios miles de fallecimientos más engrosen la cuenta en las próximas semanas o meses en lo que ya se prevé será una pandemia.
Todo parece indicar que esta epidemia representa una ocasión ideal para justificar la recesión económica capitalista que se acerca.

Sin lugar a dudas, es un problema de salud serio, pero no el más importante, tal vez ni siquiera el más urgente. Un ejemplo de ello es la tasa de letalidad, estimada en un 3,4%, lo que se puede comparar con el 11% en el caso del SARS (síndrome respiratorio agudo grave) o el 34% del MERS (síndrome respiratorio del Oriente Medio). Pensemos además que cada día mueren en promedio en España más de 1.100 personas de causas muy diversas, y que la gripe común causa anualmente en nuestro país entre 6.000 y 15.000 muertes. No sabemos cuánta gente está infectada por el coronavirus, pero parece muy probable que un elevado porcentaje de casos pase desapercibido, con una sintomatología inadvertida o no registrada, lo que implicaría que la tasa de letalidad real sería bastante menor de la registrada hasta el momento.

Ello no significa, sin embargo, que el coronavirus no sea un tema de salud relevante o incluso preocupante.

En primer lugar, la mortalidad generada por el COVID-19 en los grupos de edad más avanzados o en las personas con patología previas es alta (cerca del 15% en mayores de 80 años) y su morbilidad y afectación general de salud puede ser importante.

En segundo lugar, tiene una elevada contagiosidad, lo que genera un problema de salud pública destacado en muchos países y potencialmente para todos. China, Corea del Sur, Japón, Irán e Italia son hasta el momento los más afectados. Y, aunque el riesgo de mortalidad sea bajo, dado que el potencial número de afectados podría llegar a ser muy elevado, esto podría llegar a implicar un recuento total de muertes muy alto.

Y tercero, el impacto de la epidemia sobre el sistema sanitario puede ser muy relevante por razones diversas: el periodo de incubación en que las personas son contagiosas es de cinco días; el número de casos es exponencial; un porcentaje elevado requerirá hospitalización bien sea por su situación clínica, vigilancia o aislamiento; los pacientes deberán estar aislados hasta que dejen de ser contagiosos, lo que requiere de afinados sistemas de cribado, un elevado volumen de procesamiento de muestras en centros de referencia, y una gobernanza integrada de decisiones clínicas y salud pública para identificar los pacientes cribados, puestos en cuarentena y si esta debe hacerse en domicilio o en un centro hospitalario.

Además, una parte importante del trabajo de muchos profesionales sanitarios españoles se está destinando al abordaje de la emergencia en curso. A ello se añade que el personal sanitario es el colectivo más expuesto y a la vez el que mayor riesgo alberga de contagiar a individuos particularmente vulnerables frente a la infección, por lo que la sobrecarga es doble.

Las sociedades científicas de diferentes especialidades médicas han realizado protocolos conjuntos y documentos informativos muy valiosos. Sin embargo, la complejidad y el coste asociados a estas medidas excepcionales son altos y suponen un elevado estrés para el sistema sanitario, que se traduce en un no menospreciable riesgo de desborde o incluso colapso si los hospitales actúan durante un periodo prolongado como principal frente de contención de la epidemia.

Por último, es también motivo para la preocupación la probabilidad de que, al menos a corto plazo, se trate de una epidemia “recurrente” que pueda repetirse cada año. Parece probable que el SARS-CoV-2 haya llegado para quedarse, y que permanezca entre los virus que habitualmente afectan a la humanidad como ocurrió con la gripe A.

Además, pueden aparecer epidemias de origen similar al coronavirus actual o incluso mucho más graves que podrían generar una pandemia con una mortalidad global mucho mayor. No hay olvidar que la causa del actual brote epidémico –y de otros previos como el SARS-CoV en 2002, la gripe aviar (H5N1) en 2003, la gripe porcina (H1N1) en 2009, el MERS-CoV en 2012, el ébola en 2013 o el Zyka (ZIKV) en 2015)– radica, en gran medida, en la compleja transmisión a través de animales relacionada con el desarrollo de una agricultura y avicultura intensivas y de un creciente mercado y consumo de animales salvajes y exóticos. A ello se une la capacidad actual de extensión de epidemias debido a la falta de higiene y recursos adecuados invertidos en salud pública, la densidad urbana, y la globalización turística, entre otros factores[1].

La globalización ha transformado la relación entre humanos y virus, donde lo local es global y lo global es local. Y muchos países no tienen sistemas de salud pública efectivos para hacer frente a los retos que se plantean, ni existe tampoco un sistema de salud pública global apropiado[2].

En todo caso, la mayoría de los países con recursos sanitarios públicos efectivos y que han aplicado medidas drásticas, como China, donde la ciudad de Wuhan, con 11 millones de habitantes, en la región de Hubei (58 millones), lleva desde finales de enero en una cuarentena draconiana, o Japón que ha cerrado colegios durante semanas, o Italia y España que progresivamente están ampliando el territorio de control y contención del coronavirus, deberán ser capaces de contener la epidemia en un tiempo relativamente breve, evitando así que el impacto en la salud colectiva se agrave con el paso del tiempo.

Una situación bien diferente puede ocurrir en muchos países pobres, con sistemas sanitarios muy débiles y con determinantes sociales de la salud muy deficientes (pobreza, hacinamiento urbano, sistemas de agua residuales defectuosos o inexistentes, negligencia de la industria farmacéutica, sistemas de salud pública débiles, dietas alimentarias deficientes, etc). Es el caso de muchos países africanos, donde el riesgo de que la epidemia cause daños muy notables o incluso extremos es elevado.

Pero si el problema de salud pública no es necesariamente tan extremadamente alarmante como se presenta en los medios, ¿por qué entonces se trata a esta epidemia como una cuestión que merece una atención casi exclusiva y con un seguimiento a tiempo real? El COVID-19 no es sólo un problema de salud global, sino también un problema con otras caras interconectadas de tipo económico, ecológico y social. Estas lo convierten, de hecho, en un problema sistémico y político sobre el que conviene reflexionar.

Desde el punto de vista económico, según numerosos analistas, consultoras o auditoras como Deloitte, el FMI, o la OCDE[3], la epidemia ha contribuido a frenar la economía generando un menor crecimiento y un descenso en la producción, comercio, consumo, turismo y transporte, o incluso la caída de las bolsas. Las fábricas y negocios cierran; millones de personas no realizan sus viajes habituales; se promueve el teletrabajo, la videoconferencia o la posibilidad de una mayor producción local para proteger las cadenas de suministro; amén de una fuerte subida en los precios de productos como los geles desinfectantes o las mascarillas. En una economía tan interdependiente, caótica y frágil como el capitalismo, donde la incertidumbre, la especulación y la constante búsqueda del beneficio son esenciales, las complejas consecuencias sistémicas futuras son una incógnita, pero todo apunta a la posibilidad de una cercana y grave recesión económica.

Desde el punto de vista ecológico, estrechamente conectado con la economía, el frenazo económico ha reducido el consumo de combustibles fósiles, la emisión de CO2 y la contaminación del aire. Por ejemplo, en China se ha reducido el consumo de petróleo notablemente y las emisiones de gases en un 25%. Lo mismo ocurrirá en otros muchos países.

El impacto de la epidemia del coronavirus puede parecer paradójico: sus evidentes efectos negativos en la salud, la sociedad y la economía, a corto plazo, son beneficiosos para la crisis climática y ecológica, y tal vez también para la salud, a medio plazo. Como en toda crisis económica, al frenar la actividad industrial y el transporte se reducen la mortalidad y morbilidad asociados a accidentes laborales, de tráfico, a la contaminación ambiental, etc.

Esa aparente paradoja queda despejada cuando se comprende que la lógica de crecimiento exponencial y muchos de los desarrollos característicos del capitalismo son altamente perjudiciales para la homeostasis del planeta y el desarrollo social y, por tanto, para la salud colectiva.

Desde el punto de vista social, estamos ante una epidemia de pánico, cuyo origen podemos rastrear en algunas de sus características esenciales: no es una epidemia altamente letal pero es nueva y de un origen aún no del todo esclarecido; no podemos predecir su evolución, lo que crea una gran incertidumbre; no existe un tratamiento ni vacuna efectivos; se ha extendido con rapidez en los países más ricos del planeta y, seguramente, en todo tipo de clases sociales; los medios de comunicación y las redes sociales han magnificado su impacto entre una población que mayoritariamente siente fobia al riesgo; la epidemia es una oportunidad para degradar y aislar a China, al tiempo que localmente se generan respuestas racistas y xenófobas.

Pero, además, la crisis del COVID-19 plantea dos asuntos adicionales de importancia. Por un lado, el imprescindible papel de los gobiernos, los servicios y la investigación pública para controlar de forma coordinada tanto la epidemia en sí como una probable ‘epidemia de autoritarismo’, visible en China con medidas de vigilancia y control extremas para detectar casos de infección inadvertidos y la aplicación de medidas restrictivas poco transparentes, cuando no directamente represivas. La falta de claridad en la información difundida se refleja también en unos medios ciegos de inmediatez, atados al poder de grandes corporaciones, que buscan audiencia mediante el impacto inmediato emocional y el entretenimiento, y que son incapaces de transmitir un diagnóstico crítico y sistémico de lo que ocurre.

En segundo lugar, la actual ‘epidemia mediática’ del coronavirus representa un coste de oportunidad, en un sentido bien conocido por muchos políticos: cuando no se quiere hablar de un tema que molesta se distrae la atención hablando de otro.[4] Ejemplos de ello son los ataques de Clinton en Sudán y Afganistán para tapar su affaire con Monica Lewinsky, o la la puesta en libertad por Berlusconi de políticos con cargos de corrupción el mismo día que Italia se clasificó para la final de la copa del mundo de fútbol. Al hablar casi exclusivamente del coronavirus durante tantas semanas no hablamos de otros problemas mucho más graves que pasan desapercibidos. Como ha señalado el filósofo Santiago Alba Rico: “Desde que existe el Covid-19 ya no ocurre nada. Ya no hay infartos ni dengue ni cáncer ni otras gripes ni bombardeos ni refugiados ni terrorismo ni nada. Ya no hay, desde luego, cambio climático”. O también el economista Fernando Luengo al decir que ya no se habla del “elevado endeudamiento de las corporaciones privadas no financieras, el cordón umbilical que une la política de los bancos centrales a las grandes entidades bancarias y corporaciones”, o “el aumento de la desigualdad, la represión salarial”, ni tampoco del drama de “las personas refugiadas en Lesbos, aplastadas por la policía griega y la extrema derecha”, o “los asesinatos de mujeres”. Ni desde luego tampoco se habla de la atroz crisis ecológica que vivimos, que pone en peligro la vida en el planeta y la propia existencia de la humanidad, o de la precarización laboral masiva que padecen miles de millones de personas en el mundo, incluso las investigadoras italianas de la Universidad de Milán y el Hospital Sacco que aislaron la cepa del coronavirus.

El COVID-19 es un detonador complejo de la crisis sistémica del capitalismo, en la que todos los factores anteriores están fuertemente interconectados, sin que se puedan separar entre sí. Todo parece indicar que esta epidemia puede representar una ocasión ideal para justificar la crisis económica capitalista que parece estar acercándose[5]. El miedo produce una brusca caída de la demanda, que baja el precio del petróleo, lo que revierte en la emergencia de una crisis anunciada hasta este momento. Muy probablemente el coronavirus no es el único responsable de las caídas en las bolsas, como se dice, ni de una economía capitalista desacelerada, con las ganancias de las corporaciones y la inversión industrial estancadas, sino que es la chispa de una crisis económica pospuesta donde la mala salud de la economía es muy anterior a la epidemia.

Como han señalado diversos economistas críticos, como Alejandro Nadal, Eric Toussaint o Michael Roberts[6], aunque los mercados bursátiles son imprevisibles, todos los factores de una nueva crisis financiera están presentes desde al menos 2017. El coronavirus sería tan solo la chispa de una explosión financiera pero no su principal causa[7]. Además, no debe menospreciarse el papel de los gigantes accionistas (fondos de inversión como BlackRock y Vanguard, grandes bancos, empresas industriales, y megamillonarios) en la desestabilización bursátil vivida en las últimas semanas. Estos agentes recogerían así los beneficios de los últimos años y evitarían pérdidas, invirtiendo en los más seguros aunque menos rentables títulos de deuda pública, y exigiendo a los gobiernos que una vez más echen mano de los recursos públicos para paliar pérdidas económicas.

La propaganda de los grandes grupos económicos y mediáticos oculta la realidad e impide comprender adecuadamente lo que está ocurriendo. Transformar la compleja estructura social de un tren sin frenos, como el capitalismo, requiere imaginar una sociedad distinta y realizar un cambio radical con políticas globales sistémicas en ecología, economía y salud, que diseñen y experimenten formas alternativas de vida en un modelo productivo y de consumo más justo, homeostático, simple y saludable. Un primer paso necesario es no engañarnos con las informaciones incompletas, emocionales o tóxicas del relato mediático hegemónico del coronavirus y tratar de comprender la crisis sistémica que oculta.

––––––––––

Joan Benach es profesor, investigador y salubrista (Grup Recerca Desigualtats en Salut, Greds-Emconet, UPF, JHU-UPF Public Policy Center), GinTrans2 (Grupo de Investigación Transdisciplinar sobre Transiciones Socioecológicas (UAM).

notas:
[1] Se produce mediante una reacción en cadena, con una retroalimentación positiva de desastres, que es común en países pobres. Ver: Mike Davis. El Monstruo llama a nuestra puerta. [Traducción de María Julia Bertomeu con prólogo de Antoni Domènech]. Barcelona, Viejo Topo, 2006.

[2] Idem.

[3] La OCDE advierte sobre la posibilidad de que el Covid-19 reduzca a la mitad el crecimiento económico mundial de 2020 que podría pasar del 2,9% al 1,5 del PIB. Ver: Michael Roberts. Coronavirus, deuda y recesión. Sin Permiso.

[4] Ver por ejemplo: Christenson DP Kriner DL. Mobilizing the public against the president: Congress and the political costs of unilateral action. American Journal of Political Science 2017; 61(4):769-785; Djourelova, M and R Durante (2019), Media Attention and Strategic Timing in Politics: Evidence from US Presidential Executive Orders, CEPR Discussion Paper 13961; Durante R, Zhuravskaya E. Attack when the world is not watching? US media and the Israeli-Palestinian conflict. Journal of Political Economy 2018;126(3):1085-1133.

[5] Dado que esta recesión no está causada por una falta de demanda sino de oferta (pérdida de producción, inversión y comercio), las soluciones keynesianas y monetaristas no funcionarán. La causa principal del estancamiento es la disminución de la rentabilidad del capital. La enorme deuda, particularmente en el sector corporativo, es una receta para un colapso grave si la rentabilidad del capital se redujera drásticamente. La epidemia acaba por fragilizar un sistema financiero que tiene el potencial de desencadenar una nueva crisis de deuda que podría llevar al colapso de empresas y el mundo financiero. Ver: Michael Roberts. Coronavirus, deuda y recesión. Sin Permiso.

[6] Ver: Eric Toussaint. No, el coronavirus no es responsable de las caídas en las bolsas. Rebelión; Alejandro Nadal. Tasa de interés: ¿vacuna contra el coronavirus? Sin Permiso; Michael Roberts. G20 y COVID-19. Sin Permiso; Michael Roberts. Coronavirus, deuda y recesión. Sin Permiso.

[7] Antes de la aparición del nuevo coronavirus ya se habían manifestado indicadores inquietantes en la economía mundial como la inversión de la curva de rendimientos (los rendimientos de títulos de más corto plazo superan a los de títulos de largo plazo), lo que es un indicio de lo mal que están las expectativas de los inversionistas. Un ejemplo de este tipo de distorsión son las distintas evaluaciones convencionales de los últimos trimestres en el mercado de valores que revelan cómo se ha abaratado dicho mercado en relación con el rendimiento de los bonos de 30 años. Y ese no es un fenómeno nuevo: la inversión de la curva de rendimientos en los mercados europeos lleva años y en los últimos viene aproximándose a niveles récord. Ver: Alejandro Nadal. Tasa de interés: ¿vacuna contra el coronavirus?. Sin permiso.

Fuente: https://ctxt.es/es/20200302/Politica/31295/coronavirus-epidemia-crisis-c

This work is in the public domain

Comentaris

Re: El relato oficial del coronavirus oculta una crisis sistémica
14 mar 2020
BIOFASCIST GOLPE FOR WW3


DI ALETH

7.3.2020 - 13.3.2020


Tra breve arriveranno in Europa, noncuranti del coronavirus a cui sono evidentemente immuni, 20.000 soldati americani per la più grande esercitazione NATO dalla fine della seconda guerra mondiale - e per iniziare la terza, contro la Russia, per i profitti degli squali del complesso militare-industriale e per conquistare petrolio e gas russi prima che finiscano quelli occidentali.

IL covid se reale, è statisticamente irrilevante come vedremo; o non esiste : prova ne è che in Est Europa al confine con la Russia, cioè proprio dove deve svolgersi l´esercitazione provocatoria del casus belli, il covid è latitante del tutto - come in Russia. Il che è impossibile : 18.000 casi in Italia al 13.3.2020, e quasi nessuno nella confinante Slovenia ???? Da cui entrano ed escono ogni giorno centinaia di pendolari italiani ???

Così nessuno può dire che i soldati NATO vengano esposti a rischi di contagio o possano contagiare. Dobbiamo opporci a questo scenario prossimo, il bioterrorismo fasullo che ha messo agli arresti domiciliari l´Italia e tra un po´ tutta l`Europa occidentale, deve essere sabotato con ogni mezzo legale ORA.
http://www.iskrae.eu/nelleuropa-chiusa-virus-la-ue-apre-le-porte-alleser/
Questo panico sul covid 19 è fabbricato ad arte da big pharma a fini di profitto su prossimi inutili e dannosi vaccini e farmaci : tutto a beneficio delle multinazionali americane, sempre le solite, che in due mesi hanno miracolosamente già approntato farmaco e vaccino - cosa impossibile, a meno che non li avessero approntati già da prima - il che vuol dire matematicamente, che siam di fronte a bioterrorismo americano, a scopo di business per obbligare l´umanità a comprare vaccini inutili e farmaci costosi, e per fascistizzare definitivamente tutto il pianeta proibendo ogni diritto di manifestazione con la scusa del virus e sottoponendo tutti a sorveglianza sanitaria obbligatoria. Insomma la stessa storia di sars e mers e chissà cos`altro - ma all´ennesima potenza e su scala globale.

How could u.s. pharma gangsters announce recently, they´ve already got both drug and vaccine against covid19 at the ready ? It normally takes years to develop new drugs and vaccines against a new disease - no guaranteed achievement to boot.

Therefore it is mathematically certain that these same firms who are now claiming to have made drug and vaccine in 2 months, are those responsible for creating covid in the lab in the first place !!!
IF that is, covid exists at all to begin with - which is unverifiable by me, see above.

What are these firms so apparently able to develop drugs and vaccines at the speed of light ?
The first one is Moderna :

https://www.corriere.it/economia/finanza/20_febbraio_25/coronavirus-vacc

Now who are the owners of Moderna ? The usual suspects - the financial usurers who control the world : first up is fund vanguard, founded by the late christonazi usurer john bogle, but these days most of its shares are held by judeonazis fink laurence and kapito robert of blackrock:

https://money.cnn.com/quote/shareholders/shareholders.html?symb=AVD&subV
Next up is fidelity management, owned by the christonazi puritan dynasty of the johnsons, currently represented by abigail johnson ; third in line is blackrock itself, of judeonazis fink & kapito :
need I continue ? These criminals are the real spreaders !!! IF that is, this virus isn´t an utter hoax, as it very likely is.

The second lighnting-speed drug maker is Gilead Sciences :

https://www.theguardian.com/world/2020/mar/10/hopes-rise-over-experiment

" Gilead stressed that it was boosting production [of anticovid drug remdesivir] “in anticipation of potential future needs” before knowing whether the trial would show the drug to be safe and effective at treating patients with the virus " :

NOW YOU TELL ME WHAT CAPITALIST CORPORATION WOULD BOOST PRODUCTION BEFORE RECEIVING SCIENTIFIC AND GOVERNMENTAL APPROVAL - RISKING TO LOSE BILLIONS !!!!!!!!!! THE ANSWER IS EITHER GILEAD KNEW IN ADVANCE THAT REMDESIVIR IS INDEED EFFECTIVE BECAUSE IT´S THEM WHO HAVE CREATED THE VIRUS AND THE DISEASE IN THE FIRST PLACE ; AND THE OWNERS OF GILEAD SCIENCES ARE THE EXACT SAME AS THOSE FOR MODERNA : FINK & KAPITO OF BLACKROCK, THE JOHN BOGLE HEIRS, CAPITAL RESEARCH & MANAGEMENT OF CAPITALFASCIST LOVELACE DYNASTY CURRENTLY HEADED BY ROB LOVELACE, ETC. - BILDERBERG GALORE; OR COVID DOESN´T EVEN EXIST, AND THESE NEW DRUGS AND VACCINES ARE SNAKE OIL TO BE SOLD TO VASSAL STATES FOR A PROFIT.

https://www.thewealthadvisor.com/article/19t-fund-giant-crazy-idea-about
https://en.wikipedia.org/wiki/Jonathan_Bell_Lovelace

Qui han chiuso le scuole fino al 3 aprile 2020. Sono un branco di stronzi fottuti, asserviti alle grandi multinazionali del farma, vogliono terrorizzare tutti così poi imporranno facilmente altre costose e inutili e dannose vaccinazioni obbligatorie di massa.

Inoltre con questa psicosi fasulla e terroristica, mettono facilmente fine alle manifestazioni di protesta, dai Gilets Jaunes (macron ne ha già profittato per vietare in Francia le manifestazioni di più di 1000 persone col pretesto della profilassi) a Honk Kong etc., quindi hanno la scusa per impedire ai popoli di mandarli affanculo come meritano con dimostrazioni di massa.

Collegato a questo, è un altro scopo del fascismo globale che ha creato questa nuova psicosi (e il virus, se esiste, e il vaccino e le medicine etc.) : avere il pretesto per incrementare una sorveglianza del cittadino sempre più invasiva e orwelliana :

https://www.theguardian.com/world/2020/mar/09/the-new-normal-chinas-exce

Io mi domando se questi 1266 vecchietti asseriti morti in Italia finora di covid 19, siano veri, o veramente morti del virus e non di vecchiaia o altre patologie - nessuno verifica un tubo, la stampa ormai strombazza qualunque cazzata vogliano i suoi padroni miliardari, da berlusconi a de benedetti membro del bilderberg etc.

https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_marzo_12/coronaviru

E comunque, se anche fossero veri e veramente morti di covid 19, allora 1266 morti in 3 mesi su 62 milioni di esseri umani in Italia, fa 1 probabilità su 50.000 circa di morire di covid 19 in Italia !!! La normale influenza con le sue complicazioni uccide tra gli 8000 e i 12000 Italiani l´anno - cioè quasi 1000 al mese !!!!!!!!!!!! Ma nessuno ha mai costretto l´intero paese a chiudersi in casa sotto pena di 206 euro di multa o arresto !!!!!!!!!!!!!! :

https://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2020/02/25/news/_inf

Che razza di emergenza è mai questa, tale da giustificare gli arresti domiciliari per un´intera popolazione ??? Siamo di fronte a un biogolpe planetario capitalfascista, ordito dal bilderberg e realizzato da tutti i governi suoi schiavi, quello cinese come quello italiano e francese etc., per trasformarci tutti in sudditi servi della gleba e sorvegliati speciali al passo dell´oca. È il fascismo globale. Se ti muovi senza permesso ormai, paghi 206 euro di multa o vai in galera :

https://www.corriere.it/cronache/20_marzo_13/passeggiate-sport-all-apert

You need to carry a written reason with you for taking a short walk in the neighborhood !!!!!

Gli scienziati avevano detto a conte che non c´era nessuna prova che chiudere le scuole servisse a frenare il contagio, e invece lui le ha chiuse lo stesso. Così adesso bambini e ragazzini stanno a casa coi nonni - cioè con la categoria asseritamente più esposta al contagio !!! Ma si può essere più criminali e fasulli di questi capitalfascisti di merda e dei loro servi politici.

http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_i

E l´8.3.2020, il servo di big pharma conte giuseppe chiude la Lombardia !!! Questa è una gravissima, criminale, ingiustificata limitazione della libertà personale, gravosa per tutti, costosa, inutile ai fini di igiene e profilassi perché in ogni caso tardiva : ancora il Professor Donato Greco dell´ultimo link, epidemiologo di fama :

" il lavaggio di banconote e di superfici o la chiusura di mercati e scuole sono tutte misure che non si basano su alcuna evidenza scientifica ".

" Su 100.000 positivi a questo virus, meno del 2% sono soggetti sotto i 19 anni. Tutti questi pochissimi soggetti hanno poi avuto un percorso clinico benigno ed un contagio intrafamiliare. Non è mai stato documentato alcun contagio scolastico. Anche in passato, rispetto alla Sars del 2003 ed alla Mers del 2009, si è dimostrato che i bambini non trasmettono questo virus facilmente. Discorso diverso è quello dell'influenza stagionale, qui sappiamo che proprio i bambini sono i principali 'untori' con un'incidenza superiore a 10 volte quella degli adulti, e le scuole diventano quindi un importante veicolo di trasmissione. Chiudere le scuole si è tradotto unicamente in un massacro per milioni di famiglie, senza alcuna giustificazione scientifica."

http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_i
https://www.corriere.it/politica/20_marzo_07/coronavirusin-lombardia-si-

Serve solo a fare ulteriore psicoterrorismo sulle masse ignoranti, che alla fine di tutta questa lobotomia accoglieranno bill gates col vaccino in mano come gesù cristo salvatore. Si sta manipolando la coscienza di massa per poi imporre nuove vaccinazioni obbligatorie perfettamente inutili e nocive, vista la ridottissima incidenza e mortalità del coronavirus (ammesso che esista ) sul totale della popolazione : 1266 morti ad oggi 13.3.2020 (presunti) su 62 milioni di presenti in Italia = 1 morto ogni 50.000 abitanti circa, e quei 1266 (se reali, e se realmente morti di covid)) erano per lo più anziani tra i 60 e i 90 anni circa già in limine mortis per altre patologie terminali !!! Ma come cazzo si fa a chiudere l´Italia per un virus che uccide molto meno della somma di tutte le morti mensili per complicanze respiratorie ordinarie !!! Meno dei 3000 morti l´anno in incidenti d´auto !!! Perché non proibite l´uso della macchina privata ???

Il premier conte ha firmato questo decreto fascista e demenziale alle 3 del mattino dell´8.3.2020, dopo riunione-fiume con decine di ministri, sottosegretari, e chissà quanti lobbisti di big pharma : com`è che lui ha diritto di assembramento e il resto della popolazione no ??? Cos`è, immune dal corona lui e tutto il governo ??? Perché in TV si lascia andare solo burioni il vaccinista e non Greco, contrario alla chiusura delle scuole per ovvie ragioni scientifiche ???

http://www.iskrae.eu/roberto-burioni-pomona-cappucci/

http://www.lavocedellevoci.it/2017/04/18/roberto-burioni-il-mago-dei-vac/

http://www.lavocedellevoci.it/2017/08/16/roberto-burioni-il-guru-pro-vac/

Ora, 13.3.2020, i pappagalli della protezione civile, con a capo il commercialista borrelli (ma che cazzo ci fa un commercialista alla protezione civile ???? ) ci dicono che i decessi son saliti a 1266 in Italia : perché mai dovremmo crederci ??? Non danno una sola possibilità di verifica presso i medici che han stilato questi presunti certificati di morte da covid 19, nulla !!! La canea massmerdiatica continua a pompare questi presunti dati senza alcuna deontologia giornalistica di news-checking, nulla - pura propaganda, fede cieca.

Ma andatevene tutti affanculo, marchettari di regime !!!

https://notizie.virgilio.it/ansatop/dal-governo-arriva-la-stretta-su-lom

Non è che per gonfiare le cifre dei morti e terrorizzare la popolazione, stan facendo risultare decessi dovuti ad altre patologie, per morti da covid 19 ? Questo esempio lo dimostra :

https://www.ilmessaggero.it/salute/storie/coronavirus_portogruaro_aneste

Inoltre bisogna intendersi sul corona : anche il raffreddore può essere causato da certi tipi di coronavirus, come certe bronchiti e polmoniti o semplici mal di gola : ma non si tratta per lo più, di questo presunto covid 19, bensì di normalissimi coronavirus endemici da sempre sul pianeta :

https://en.wikipedia.org/wiki/Coronavirus

Dunque se il tampone e i test diagnostici rivelano la presenza di coronavirus nel nostro organismo, non vuol dire che siamo infetti da polmonite da covid 19 : in quasi tutti noi albergano coronavirus d´altro tipo quando abbiamo il raffreddore o la bronchite o sindromi influenzali normalissime : siamo sicuri dunque, e come, che il terrore di regime non stia spacciando malati e morti da altri normali corona, per covid 19 ? Non basta dire positivo al coronavirus : lo siamo tutti più volte all´anno. Occorre dire : positivo al covid 19 : siamo sicuri che queste migliaia di presunti malati e morti lo siano davvero - ammesso che sian davvero morti ? Qual è il tasso di attendibilità di questi test diagnostici ? Quale il loro margine di errore ?

Ma la prova più schiacciante che siamo di fronte a terrorismo di regime, stragonfiato dai massmerdia di regime, a limitazioni assurde e dannose come la chiusura delle scuole o di intere regioni : la prova è che 67000 Lombardi possono pendolare ogni giorno attraversando la frontiera per lavorare in Svizzera !!!!!!!!!!! Cioè , i Lombardi non possono uscire dalla Lombardia per andare in altre regioni d´Italia, però possono uscirne in 67000 tutti i giorni, e rientrare tutte le sere, per andare in Svizzera magari stipati in treni e pullman !!!

https://www.corriere.it/cronache/20_marzo_09/coronavirus-svizzera-non-bl

COME DIRE CHE 67000 LOMBARDI SONO POTENZIALMENTE INFETTIVI E CONTAGIOSI SOLO IN ITALIA, MA ASSOLUTAMENTE NON PERICOLOSI IN SVIZZERA - APPENA OLTRE FRONTIERA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

CONTE SPARATI BURIONI SPARATI SIETE SOLO CIARLATANI E TERRORISTI SUL LIBRO PAGA DI BIG PHARMA, IL VOSTRO POSTO È IN GALERA PER TERRORISMO ATTENTATO ALLA COSTITUZIONE DISTRUZIONE DEI DIRITTI FONDAMENTALI DI LIBERA CIRCOLAZIONE NEL TERRITORIO NAZIONALE DISTRUZIONE DEL DIRITTO ALLO STUDIO DI MILIONI DISTRUZIONE DELL´ECONOMIA NAZIONALE DIFFUSIONE DI NOTIZIE FALSE E TENDENZIOSE SU PRESUNTI PERICOLI INESISTENTI DI CONTAGI DI MASSA NELLE SCUOLE E SU TUTTO IL TERRITORIO DISTRUZIONE DEL DIRITTO DI RIUNIONE E MANIFESTAZIONE SIETE DEI CRIMINALI CONTRO L´UMANITÀ PAGATI DA BILL GATES ABIGAIL JOHNSON FINK KAPITO LOVELACE E IL RESTO DEGLI USURAI FARMACEUTICI E FINANZIARI GLOBALI PER SPIANARE LA STRADA AL CONSENSO INDOTTO DELLE MASSE IGNORANTI A NUOVI DEMENZIALI DANNOSI OBBLIGHI VACCINALI ED A CONSIDERARE QUEI TERRORISTI GLOBALI COME SALVATORI INVOCANDONE PIÙ SORVEGLIANZA POLIZIESCA ANCORA, PIÙ TRATTAMENTI SANITARI COERCITIVI ANCORA, PIÙ DIVIETI DI MANIFESTAZIONE ANCORA !!!!!!!!!!!!!!!! E QUESTI ARRESTI DOMICILIARI DI UN PAESE INTERO, DI TUTTO L´OCCIDENTE O QUASI, SONO LA PROVA GENERALE PER IL COPRIFUOCO E LE FILE DEL RAZIONAMENTO BELLICI PROSSIMI VENTURI !!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ci sarebbe da ridere se non fosse da piangere :

- puoi andare al bar "a prenderti il coronavirus" dalle 6 alle 18
- non puoi andare al bar "a prenderti il corona" dalle 18 alle 6
- poi dopo qualche settimana han chiuso bar e ristoranti, ma non la consegna di cibo a domicilio : come si fa a consegnare cibo ed esser pagati a 1 metro di distanza ?????????????
- i Lombardi non possono uscire dalla Lombardia per non infettare l´Italia e il mondo
- 67.000 Lombardi al giorno possono però uscire dalla Lombardia per andare in Svizzera a lavorare e rientrare in Lombardia la sera senza alcun pericolo di infettare gli Svizzeri !!!!!!!!!!!!
- se esci dalla Lombardia per andare a trovare un amico in Emilia, ti arrestano
- se esci dalla Lombardia per andare in Svizzera a lavorare, ti pagano !!!!!!!!
- idem dicasi per le migliaia di pendolari che ogni giorno vanno e vengono da Austria, Francia, Slovenia !!!!!!!!!!

Ed ecco l´ultima trovata notturna melodrammatica del CRIMINALE servo di big pharma conte giuseppe : tutta l´Italia zona rossa, nessuno può uscire dal proprio comune fino al 3 aprile se non ha gravi motivi di lavoro o salute : puro terrorismo psicologico in crescendo assordante, una misura completamente inutile quando il virus (se davvero esiste) è ormai diffuso in tutto il mondo da mesi, e assolutamente ridicola dal momento che a 67.000 frontalieri lombardi è concesso andare ogni giorno a lavorare in Svizzera e tornare, e a milioni di altri Italiani, di spostarsi comunque per lavoro o salute con una semplica autocertificazione, dunque l´effetto isolamento e contenimento virus sul piano pratico sarebbe comunque zero - è solo guerra psicologica per indurre le masse ignoranti ad accettare lo stato di polizia e gli arresti domiciliari per nazioni intere, la fine delle manifestazioni di protesta e la sorveglianza sempre più pervasiva e orwelliana dei telecamerati capitalfascisti.

E i massmedia asserviti a big pharma sparano di ora in ora un drammatico crescendo del tutto inverificabile e privo di fonti, cifre campate in aria di morti e contagiati, questi ultimi quasi tutti asintomatici o lievissimi, al 13.3.2020, sarebbero 1266 e 14.995 in Italia - nessuno controlla nulla, pura propaganda, pura catechesi. E comunque se anche tali cifre fossero vere, a fronte di 62 milioni di abitanti, non si potrebbe parlare di emergenza né di simili draconiane misure da stato di polizia : 1 MORTO OGNI 50.000 ABITANTI CIRCA !!!!! 1 CONTAGIATO, PER LO PIÙ ASINTOMATICO O LIEVE, OGNI 4000 CIRCA !!!!!!!!!!!!!! COME SI PUÒ PARLARE DI EMERGENZA IN BUONA FEDE, È TUTTO E SOLO PSICOTERRORISMO A FINI DI PROFITTO FARMACEUTICO E FASCISTIZZAZIONE DEL PIANETA E PROVE DI COPRIFUOCO E RAZIONAMENTO CON FILE AI SUPERMERCATI ETC. PER LA TERZA GUERRA MONDIALE PROSSIMA VENTURA !!!!!!!!!!!!!!

E la serva di big pharma merkel fa eco in Germania mentendo ridicolmente al suo popolo che il rischio di contagio riguarderebbe il 70% dei Tedeschi !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ARRESTATELA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

https://www.corriere.it/esteri/20_marzo_11/coronavirus-merkel-60percento

Ancora il ridicolo : i ristoranti possono aprire in certi orari, ma mantenendo 1 metro di distanza tra le persone : come può un cameriere servirti il piatto a tavola da un metro di distanza ? Che fa, lo mette per terra a 1 metro e se ne va, e tu lo raccogli ??? Il 12:3.2020 è arrivato un nuovo ukaze di conti/gates : ristoranti e bar chiusi, tranne la ristorazione a domicilio : dove te la lascia la pizza, come lo paghi il fattorino a 1 metro di distanza ??? Metà negozi chiusi, l´altra metà aperti !!! Ma che cazzo di senso ha ????????????

https://www.corriere.it/cronache/20_marzo_09/coronavirus-l-estensione-tu

https://www.corriere.it/cronache/20_marzo_11/coronavirus-l-annuncio-cont

Un valentissimo ricercatore mi segnala quest´ottimo link : siamo alla dittatura globale del bilderberg, e queste ne sono le regole :

https://www.altrogiornale.org/le-10-regole-del-controllo-sociale-noam-ch/

https://www.corriere.it/economia/aziende/20_marzo_08/niente-blocchi-azie

Cioè : chi lavora in fabbrica può entrare e uscire dal proprio comune o regione o stato come prima, entrare in contatto ravvicinato con i colleghi come prima - sono milioni di persone in tutta Italia, liberi di infettarsi e infettare perché la confindustria non chiude, non rinuncia ai soldi.
Tutti gli altri devono invece perdere il diritto allo studio, al lavoro, alla socialità, alla tranquillità.

È UNA FARSA INDECENTE !!!!!!!!!!! SE DAVVERO VI FOSSE PERICOLO DI CONTAGIO E MORTALITÀ DI MASSA, LE FABBRICHE E IL TRASPORTO MERCI DOVREBBERO CHIUDERE PER PRIMI, PERCHÉ IL CONTATTO RAVVICINATO IN QUEI LAVORI È INEVITABILE !!!!!!!!!!!!!!! INVECE BUSINESS AS USUAL IN FABBRICA E IN MAGAZZINO - PER TUTTI GLI ALTRI SOLO PANICO INGIUSTIFICATO E TERRORISMO PSICOLOGICO PER IMPORRE STATO DI POLIZIA, DISTRUZIONE ULTERIORE DELLA POCA PRIVACY RIMASTA, ACQUISTI E USI FUTURI OBBLIGATORI DI INUTILI E DANNOSI VACCINI E FARMACI ULTERIORI , E RASSEGNAZIONE AL COPRIFUOCO E ALLE FILE PER IL RAZIONAMENTO ALIMENTARE BELLICO PROSSIMO VENTURO : QUESTO È UN GOLPE GLOBALE BIOTERRORISTICO E SOPRATUTTO MASSMERDIATICO DEL CAPITALFASCISMO GLOBALE FINANZIARIO E FARMACEUTICO, E VA SABOTATO CON TUTTI I MEZZI NECESSARI E
LEGALI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Movement restriction is just big pharma psyop terror because :

1. it is too late - the cat´s out of the bag and you can´t stop it until its cycle is naturally over as it happened in China

2. the Italian experience shows restricting movement is useless because, since you can´t shut a whole nation down for months, they´ve had to allow for millions of exceptions (factory workers, hospital staff, ware movers etc.) - therefore movement restrictions are a laugh, they´re just there to harass and mindfuck, and prepare acceptance of new useless vaccines and drugs and treatments and surveillance and wartime curfews and rationing lines mandatory for all.

On bill gate´s vested interest in the production, spread and therapy of covid 19 and relative scaremongering hype :

http://www.iskrae.eu/cogliere-lopportunita/

Tutto assurdo : milioni di persone si spostano cmq con autocertificazione, dunque se loro possono spostarsi, perché il resto no ?

Quel criminale di bill gates e compagni di merende del bilderberg sono i registi e sceneggiatori di questo caos planetario, di questo golpe globale : gates vuole abolire la scuola e l´università come luoghi fisici, per costringerci tutti a comprare i suoi software di merda per l´insegnamento a distanza (e per il controllo e la repressione dei prof dissidenti). Inoltre ha interessi nell´industria dei vaccini : è gente come lui che finanzia la produzione e diffusione criminale di questi virus che non han nulla di naturale. Ammesso e non concesso che esistan davvero. E soprattutto l´assurdo stato di polizia che ne consegue, che non serve assolutamente a niente come profilassi.

http://www.iskrae.eu/golpe-bianco-ai-tempi-del-coronavirus/
Ma tutto questo sarebbe ridicolo se non fosse tragico : stanno per arrivare in Europa 20.000 soldati u.s.a. in più, che si aggiungeranno ai 10.000 già presenti ed a 7000 soldati europei per una megaesercitazione NATO ai confini della Russia, provocatoria come non mai. Cercano la guerra. Ecco perché hanno terrorizzato tutti e chiuso scuole e università e messo tutti agli arresti domiciliari, per vietare eventuali dimostrazioni pacifiste, è tragica davvero. Vogliono che la gente si abitui a vivere come in guerra perché cercano la guerra. Questo virus non esiste, non esiste, è assurdo che imperversi solo in Europa occidentale e non all´Est - dove guarda caso, deve svolgersi l´esercitazione : così nessuno può dire che i soldati diffondono il contagio o lo rischiano.
http://www.iskrae.eu/nelleuropa-chiusa-virus-la-ue-apre-le-porte-alleser/
Purtroppo l´europeo medio è ignorante e quindi suggestionabile, così vedi molti in mascherina, poca gente si avventura fuori di casa, tutti incollati alla tv a sorbire menzogne, e poi a pulire i vetri ogni 2 ore perché la tv ha diffuso la demenziale leggenda urbana che il virus sopravvive sulle superfici : non è possibile contagiarsi toccando, i virus viaggiano dentro fluidi come la saliva, ma qui nessuno sa un cazzo, è spaventoso come si fanno fottere quasi tutti.
Il terrorista di regime sindaco di Bologna merola, "forte" del 22% degli aventi diritto che lo han votato, e del 78% che lo disprezza, ha chiuso pure i parchi e gli spazi giochi dei bambini, arbitrariamente e senza che ciò sia contenuto nel decreto governativo, con la scusa che la gente continuava ad assembrarsi nei giardini : ripetiamo che è una scusa senza alcuna giustificazione medica, perché se ci fosse pericolo di contagio e mortalità di massa dovuti ad assembramento, non si capisce perché il governo continui a permettere a milioni di persone di spostarsi ogni giorno per lavoro in Italia, Svizzera, Francia, Slovenia e Austria, assembrandosi in treni e pullman di pendolari, nelle fabbriche, nei magazzini, nei moltissimi luoghi di lavoro specialmente manuale dove è impossibile mantenere le distanze. Merola deve essere arrestato ora e destituito per terrorismo, falso allarmismo, diffusione di panico e notizie false turbative dell´ordine pubblico, attentato alla costituzione nel distruggere il diritto di riunione e fruizione dei servizi pubblici : l´ergastolo è quel che merita, come tutta la classe dirigente del paese e d´Occidente :
https://corrieredibologna.corriere.it/bologna/cronaca/20_marzo_13/corona
Che senso mai può avere non assembrarsi negli ampi spazi aperti dei parchi e invece esser costretti ad assembrarsi dentro casa in famiglia, dove la media della gente vive in spazi ristretti dove è impossibile mantenere le distanze costantemente dai congiunti ???????????
Che senso mai ha chiudere in casa i minori, a scuole e asili chiusi per decreto, e appiccicarli così tutto il giorno ai nonni - cioè alla fascia di età più esposta al virus ???????????
Tutto questo, se il contagio di massa fosse un pericolo reale, non farebbe che aumentarlo a dismisura !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Semplicemente, i golpisti non vogliono che la gente si riunisca e dimostri in pratica che il panico è inutile e creato ad arte, e protesti in massa contro questo golpe militare e la legge marziale imposta per preparare tutti alla terza guerra mondiale, sogno di profitto degli squali farmaceutici e militaristi del bilderberg di cui merola e i governi di tutto l´Occidente sono i pupazzi criminali, i volontari e volenterosi carnefici.
Come anche lo sono i ciarlatani della medicina che soli han diritto di sproloquio sui massmedia :
https://corrieredibologna.corriere.it/bologna/cronaca/20_marzo_12/restia
E chi è mai questo bronzetti ? Un cardiologo, senza la benché minima qualifica in virologia/epidemiologia !!!! :
https://www.aosp.bo.it/content/curriculum?M=16111
Mentre l´ottimo Professor Donato Greco, citato supra, è un vero luminare delle malattie infettive :
https://sapienza.dipecodir.it/sites/default/files/cv/cv_greco_donato.pdf
Eppure non lo fanno scrivere sul corriere della sera di regime : e sapete perché. Mettiamo ora in parallelo i deliri dogmatici del cardiologo bronzetti con la lucida e argomentatissima esposizione di Greco infettivologo/epidemiologo :
BRONZETTI : " Dovevamo spiegare meglio che l’interazione tra virus e sistema immunitario può essere complessa e imprevedibile: normalmente soccombono prima gli immunodepressi, anziani e prematuri, ma come capita con altri virus l’infezione diventa fulminante per una risposta immunitaria incontrollata e autolesionista che non risparmia nemmeno un giovane ritenuto, un attimo prima, sano. E poi dire dei bimbi, ancora inspiegabilmente meno colpiti, ma ugualmente contagiosi. E i tamponi, che costano 30 euro a persona, mentre un giorno in terapia intensiva ne costa 3 mila? "
" Gli asintomatici sono il problema perché girano e per settimane sono contagiosi (il cosiddetto periodo finestra prima di una eventuale manifestazione in cui si possono contagiare 2-3 persone)."
GRECO : " Su 100.000 positivi a questo virus, meno del 2% sono soggetti sotto i 19 anni. Tutti questi pochissimi soggetti hanno poi avuto un percorso clinico benigno ed un contagio intrafamiliare. Non è mai stato documentato alcun contagio scolastico. Anche in passato, rispetto alla Sars del 2003 ed alla Mers del 2009, si è dimostrato che i bambini non trasmettono questo virus facilmente [...] Chiudere le scuole si è tradotto unicamente in un massacro per milioni di famiglie, senza alcuna giustificazione scientifica."
" Non ci posso credere: per la prima volta nella nostra storia si chiudono scuole ed università. Tutta l'evidenza scientifica disponibile ad oggi concorda sull'inutilità della chiusura delle scuole, forse efficace solo per contenere il morbillo nelle scuole primarie.
"Le attuali linee guida CDC, USA, OMS ed ECD non segnalano la chiusura delle scuole come una misura di contenimento efficace per l'attuale coronavirus. Il famoso Comitato Tecnico Scientifico dell'attuale governo dichiara l'assenza di prove di efficacia di questo provvedimento."
" I bambini e gli scolari, contrariamente all' influenza stagionale, non trasmettono il virus o, se ne sono infetti, ne reagiscono in silenzio senza ulteriori spreading."

" Il lavaggio di banconote e di superfici o la chiusura di mercati e scuole sono tutte misure che non si basano su alcuna evidenza scientifica."

" I tamponi vanno eseguiti solo su soggetti sintomatici e su eventuali contatti stretti. Oggi sappiamo che questo virus si può trasmettere anche nelle 48 ore antecedenti ai sintomi, un po' come per l'influenza e altri virus respiratori. Intercettare anche tutti questi soggetti è impossibile."

" In conclusione, questo nuovo coronavirus è così tanto più preoccupante e pericoloso rispetto alle influenza stagionali?
Non è più preoccupante o più pericoloso."

http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_i

Conferma, anche se timidamente, il Professor Fabrizio Pregliasco, virologo non cardiologo :

" È difficile che un soggetto asintomatico, rispetto a uno che manifesta raffreddore e tosse, contagi in modo significativo un’altra persona. Anzi è possibile, ma con minore efficacia e minore probabilità " ;

" va detto, è largamente riconosciuto che sono i pazienti con sintomi a essere di gran lunga più contagiosi con una carica virale maggiore. Del resto gli asintomatici sono meno “pericolosi” perché va da sé, non tossiscono e non starnutiscono " :

https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_marzo_12/coronaviru

L´unico politico europeo ad aver adottato finora una linea seriamente scientifica alla Greco, è paradossalmente boris johnson, nonostante le sparate pre-belliche come " abituatevi a perdere i vostri cari " :

" ha insistito che prendere misure «draconiane» non farebbe grande differenza e potrebbe addirittura risultare controproducente.

Il premier era affiancato dai massimi esperti scientifici e sanitari britannici, che hanno spiegato che bloccare il virus è impossibile e che l’unica strategia è quella di spalmarne la diffusione nel tempo, in modo da consentire al sistema sanitario di gestire la situazione. Addirittura, hanno sostenuto che non è desiderabile che nessuno venga contagiato, perché è preferibile che la popolazione sviluppi da sé anticorpi al virus. Un approccio che è stato criticato da più parti, sia a livello sanitario che politico: ma che oggi il governo ha continuato a difendere.

Alcuni eventi, come la Fiera del Libro, sono stati cancellati, ma il grosso degli appuntamenti va avanti. Nelle università qualche professore fa lezione a distanza, ma sono iniziative individuali: scuole e college restano aperti " :

https://www.corriere.it/esteri/20_marzo_13/coronavirus-discorso-johnson-

E speriamo che almeno l´Inghilterra continui così. Ma c´è da dubitarne :

https://www.theguardian.com/world/2020/mar/13/coronavirus-science-chief-

As expected, in a matter of hours, johnson the turncoat has changed of tack already : no mass gatherings any longer (preventing political protest rallies) and the rest of it coming up :

elections postponed, emergency legislation - all of which against the advice of scientists, who deemed such measures useless to stopping the spread - just like in Italy, where prime minister conte ignored them utterly : in just 24 hours, boris has gone from outlier to outright liar.

https://www.theguardian.com/world/2020/mar/13/uk-to-ban-mass-gatherings-


14.3.2020


ALETH
Re: El relato oficial del coronavirus oculta una crisis sistémica
14 mar 2020
Vamos a morir todxs :(

Ja no es poden afegir comentaris en aquest article.
Ya no se pueden añadir comentarios a este artículo.
Comments can not be added to this article any more