Imprès des de Indymedia Barcelona : http://barcelona.indymedia.org/
Independent Media Center
Calendari
«Octubre»
Dll Dm Dc Dj Dv Ds Dg
      01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

No hi ha accions per a avui

afegeix una acció


Media Centers
This site
made manifest by
dadaIMC software

Envia per correu-e aquest* Article
Notícies :: antifeixisme
Agressió neonazi a Radio Sherwood. Una agressió a la llibertat d'informació.
18 nov 2006
La històrica Radio Sherwood, ràdio de moviment des de 1976, ha sofert un atac neonazi. L'emisora del Nord-est italià ha redactat un comunicat per difondre els fets.
Comunicato stampa di Radio Sherwood:
Aggressione neonazista a Radio Sherwood. Un’aggressione alla libertà di informazione

Ieri notte, poco dopo la mezzanotte, un gruppo di circa 15 persone con cappucci, passamontagna e bastoni, è entrato nel vicolo dove si trova la sede storica di Radio Sherwood a Padova, che come ogni venerdì ospitava una serata con musica live.
Il gruppo, che non abbiamo dubbi nell’individuare come appartenenti a organizzazioni neonaziste, ha raggiunto il piccolo cortile che si trova sotto la radio, aggredendo due ragazze e un ragazzo, che hanno dovuto ricorrere al Pronto Soccorso e al ricovero ospedaliero.
I rumori e le urla hanno portato chi si trovava all’interno dei locali a scendere nel cortile provocando l’immediata fuga di questi squallidi personaggi che si sono allontanati a bordo di alcune macchine.
La gravità di questa azione contro un’emittente che sta apertamente dalla parte di chi in questi territori lotta contro chi predica e pratica l’odio razziale, l’intolleranza e il razzismo, è chiara, e sta nel tentativo di intimidire uno strumento di comunicazione attivo da anni nel territorio del Veneto.
A nessuno può sfuggire che Radio Sherwood, nel suo quotidiano lavoro di informazione, è sempre stata una voce attenta a denunciare la provocatoria presenza di gruppuscoli di estrema destra che godono di coperture politiche e che troppe volte agiscono impunemente.
L’aggressione di venerdì sera è grave perché rivolta ad uno strumento di comunicazione, ad una testata giornalistica, ad un collettivo di operatori dell’informazione.
Quando la posta in gioco è il tentativo di far tacere l’informazione nessun episodio può essere posto in secondo piano. Si può condividere o no la linea editoriale della nostra emittente, ma crediamo che tutti debbano cogliere la gravità di quanto è successo ed esprimere una posizione netta.
Facciamo appello alle strutture istituzionali, ufficiali e sindacali del sistema comunicativo, alle testate giornalistiche e ai singoli operatori dell’informazione perché si affianchino a noi nel sottolineare la gravità di quanto è successo.
L’episodio di venerdì non può essere ascritto al falso, generico ed evanescente teorema dello scontro tra opposti estremismi che troppe volte è servito, e oggi riproposto, solo per non andare a fondo delle questioni.
Ringraziamo chi vorrà essere con noi in un’ulteriore tappa della difesa della libertà di informazione.

Per contatti e messaggi di solidarietà::
redazione ARROBA sherwood.it
049.8752129

http://www.sherwood.it/Lettera-aperta-di-Radio-Sherwood

This work is in the public domain

Ja no es poden afegir comentaris en aquest article.
Ya no se pueden añadir comentarios a este artículo.
Comments can not be added to this article any more